Benvenuto su Spray Antiaggressione!
€ 4,90 costo fisso di trasporto
Consegna gratuita per ordini a partire da € 79,90
Richiedi aiuto Hai bisogno di aiuto?
x
Scegli come possiamo aiutarti
telefono

Al telefono

Contattaci telefonicamente al numero 080 885 33 00 e un nostro operatore ti aiuterà nei tuoi acquisti o ti fornirà le informazioni di cui necessiti.
email

Via email

Inviaci una email all'indirizzo info@sprayantiaggressione.it. Un nostro operatore ti risponderà alle tue richieste nel più breve tempo possibile.
whatsapp

Su WhatsApp

Scrivici sulla chat di WhatsApp al numero 371 316 36 91 e un nostro operatore sarà in livechat con te per fornirti tutte le informazioni di cui necessiti.
Cerca
Filtri

Spray urticante al peperoncino e legalità

Analizziamo i riferimenti normativi che ne disciplinano vendita e utilizzo

L’utilizzo sempre più crescente in seno alla società di oggi degli spray al peperoncino, fa sì che questo tipo di prodotto sia attualmente uno tra i più ricercati e richiesti sul mercato, a dimostrazione di quanto la sicurezza della propria persona sia ormai diventata una tematica di estrema delicatezza. Ciononostante, i dubbi e le perplessità sulla legalità del prodotto non sono stati ancora fugati, soprattutto per chi si accinge ad acquistarlo per la prima volta. E questo articolo cerca proprio di fare chiarezza.

Innanzitutto si parte da un presupposto ben preciso: l’impiego dello spray antiaggressione non deve arrecare gravi offese alle persone che ne subiscono gli effetti. È quanto in sostanza ci dice il Decreto Ministeriale 103/2011, in attuazione dell’art. 3, comma 32 della Legge 94/2009, il quale stabilisce appunto i requisiti che determinano la legalità del prodotto in questione:

  • In primis, esso ci ricorda che ciascuna bomboletta deve contenere una miscela a base di Oleoresin Capsicum (OC), ovvero una sostanza derivante dal peperoncino di Cayenna;
  • Tale miscela non deve essere superiore a 20 ml e la percentuale di OC non può essere superiore al 10% con una concentrazione massima pari al 2,5%;
  • Essa non deve contenere assolutamente sostanze tossiche, infiammabili, corrosive, cancerogene o aggressivi chimici. In tal caso le conseguenze sulla persona che ne subisce gli effetti diventerebbero irreparabili.
  • La gittata massima di ciascuna bomboletta non può essere superiore ai 3 metri.

Per quanto concerne le disposizioni di vendita il suddetto decreto stabilisce che:

  • L’etichettatura, sulla quale deve apparire il simbolo di pericolo e l’avvertenza IRRITANTE, deve riportare la denominazione della ditta produttrice o importatrice, nonché le istruzioni per l’uso;
  • Lo spray deve essere sigillato e munito di un sistema di sicurezza che impedisca il funzionamento automatico.

In sostanza, quanto disposto dal decreto è l’unico riferimento normativo al quale gli spray urticante al peperoncino devono attenersi per poter essere legali. Contrariamente, un prodotto che non osserva tali disposizioni di legge sarebbe considerato alla stregua di un arma da fuoco, e quindi disciplinato da un regime normativo differente: in tal caso, un suo impiego potrebbe configurarsi come un grave reato di natura penale.

Sprayantiaggressione.it offre sul mercato solo prodotti legali al 100%, di sicura affidabilità e provenienza, e tutti rispondenti a quanto previsto dal Decreto Ministeriale 103/2011. Sul sito è possibile trovare per ciascun prodotto tutte le informazioni tecniche e quelle relative alle loro caratteristiche, molto utili per garantire trasparenza a coloro i quali sono interessati all’acquisto.

 

Alessandro Farucci